SILEA – BASKET LAB (70-57) – U20

B.Lab Valdobbiadene: Tosi 7, Vanzin 6, Morgan 10, Marcon 9, Dalla Costa 2, Favero 2, Antiga, Zavarise, Boschiero 12,  Trinca, Serafin 5, Ferracin 4. All.ri De Bortoli – Frassetto.

 

Primo resoconto per gli Under 20 di quest’anno (i nostri numerosi fan ci perdoneranno per questo ma gli impegni sono sempre molti e bisogna sempre lottare per trovare tempo da dedicare alla narrazione delle nostre epopee).

Il commento a questa sarebbe molto simile a quella delle altre 5 precedenti: una squadra alla ricerca disperata di un equilibrio tra i suoi componenti.

Il gruppo è infatti l’unione di due vincitori per due anni consecutivi del proprio campionato provinciale (parliamo dei 98 nel 2016 e dei 99 nel 2017) che hanno visto qualche loro compagno di squadre partire per altre esperienze (sportive e non) e che devono trovare la giusta amalgama tra di loro visto la loro indubbia diversità (98 agonismo allo stato puro con molta attenzione alla tattica, 99 talento indiscusso ma difficolta di stare negli schemi).

Questo certo non è stato facile finora visto che in quasi tre mesi di allenamenti si è riusciti solo nell’ultima settimana a farne due consecutivi in più di 9 persone e, grazie a questo “sforzo” si è  visto, nella partita persa contro Silea,  qualche canestro in più realizzato ricercando i giochi piuttosto che sfruttando soltanto la presunzione di onnipotenza di qualcuno.

Certo quando poi si incontrano squadre che segnano 13 tiri da tre punti rispetto allo sconfortevole vuoto realizzativo su una decina di tentativi da nostra si capisce che si possa anche perdere di 13 lunghezze appunto, e se a questo aggiungiamo pure l’infelice costanza di errori da soli sotto canestro che ci ha portato a sbagliare ben 8 entrate senza colpo ferire dall’avversario possiamo ben affermare che le possibilità di portare a casa le partite diventino certo più difficili.

Ciliegine sulla torta poi, che non mancano mai alle partite, sono le  poco edificanti situazioni create da un certo  pubblico che preferiamo non descrivere ne commentare ma che ci auguriamo non si ripetano più visto la sterilità e la pochezza della loro importanza sia in termini di commento che efficacia per le partite e certo di nessuna utilità per le  vittorie.

Detto tutto ciò ci preme sotto lineare che questo il gruppo è bello, simpatico, stimolante, promettente, intellig…(no questa è troppo grossa per 10 euro promessi) diciamo loquace….dunque sarà un bel lavorare quest’anno per tutti.

Alla prossima sperando in risultati siano migliori.