ALFIERE BASKET LAB – ONGORATO MIRANO (32-41) – PROMOZIONE FEMMINILE

Marcolin 12, Bellini 2, Bazzichetto 1, Costantin, Bellè 2, Bonsembiante 13, Nicoletti, Polegato, De Faveri, Pellizzari 2
Allenatori: Altin / Spinelli

Stagione che sembra non voler prendere una svolta per la nostra Promozione Femminile, che ospita la giovane formazione di Mirano.

Primo quarto equilibrato che vede protagoniste delle buone difese individuali, con entrambe le squadre che faticano a trovare tiri facili, ma che mette subito in evidenza il dominio delle veneziane a rimbalzo, sia per questioni di altezza ma anche per la quasi assenza di taglia fuori in difesa.
Nel secondo quarto riusciamo attraverso una buona circolazione di palla e ai movimenti di squadra a creare degli ottimi tiri; da segnalare una Marcolin che oltre al suo solito lavoro trova finalmente fiducia nelle sue indubbie capacità di tiro, consentendo di andare alla pausa con 6 punti di vantaggio.
Al rientro dagli spogliatoi Mirano mette in campo maggiore agonismo, mentre le nostre ragazze giocano un attacco lento e prevedibile, (3 punti segnati nel terzo quarto, movimenti lontano dalla palla non pervenuti), trovando quasi esclusivamente delle soluzioni individuali, che non vengono premiate; risultiamo particolarmente imprecisi anche ai liberi (6 su 15). Tutti questi fattori consentono a Mirano di effettuare il sorpasso e gestire la partita, non facendosi trovare impreparate nemmeno sull’ottima zona difensiva provata dalla formazione di casa nell’ultimo periodo.
Testa alta e ripartire dai primi 2 quarti in vista dell’impegno di sabato sera!

ALFIERE BASKET LAB U13- THE TEAM (59-39)

Alfiere Basket Lab: Poloniato 9, Michielin 3, Bolzonello , Bianchin 12, Piccinini 6, Bazzaco 2, Bronca 10, Florean , Conte , Susan 12, Menegon 1, Martins 4. All.re Zanesco M. Vice all.re Bottin E.

The Team: Gazzola 4, Tesser , Stangherlin 2, Civiero , Bernardi 4, Bolzon , Piovesan 3, Baratto , Rigon 10, Genovese 4, Sangherlin 6, Pigozzo 6. All.re Frattin L.

Il 2018 inizia con il piede giusto per gli u13 di Cornuda.
Dopo aver chiuso il girone di andata con una serie di sconfitte di misura, riapriamo il girone di ritorno, in casa vs Riese, con una vittoria.
All’andata abbiamo vinto abbastanza agevolmente per 63 a 35.
Sabato i ragazzi di Riese sono arrivati molto più pronti ed è stata così una bella partita.
Iniziamo bene il primo quarto chiudendo con un +5, sebbene subendo un paio di canestri di troppo in contropiede da palla persa.
Il secondo quarto equilibrato. Si va all’intervallo 28 a 23 per noi.
Come per tutte le partite giocate fino ad ora chiudiamo il secondo quarto in vantaggio!
A differenza delle altre partite, ruotando ancor di più i ragazzi in campo, siamo riusciti a giocare gli ultimi 2 quarti con maggior ritmo in attacco e con più attenzione in difesa.
Allunghiamo a fine terzo quarto con un +10. E nell’ultimo periodo, subendo solo 4 punti, chiudiamo la partita sul 59-39.
Due punti importanti per la classifica e per il morale, visto che la vittoria non arrivava dal derby col Valdo del 4 Novembre.

Complimenti ragazzi, bravi!

Ora, prossimo appuntamento domenica 21 Gennaio vs gli amici di Feltre!

EAGLES – BASKET LAB U18 (87-56)

U18 TERZA SCONFITTA CONSECUTIVA

Si chiude il girone di ritorno con la terza sconfitta stagionale. Il Conegliano si dimostra squadra tosta e completa ma non imbattibile.
18 minuti di buon gioco nel basket sappiamo non bastano e i nostri ragazzi ci hanno provato a mettere in difficoltà i padroni di casa. Sul + 7 con inerzia a nostro favore si deve chiudere la gara
e invece un spropositato numero di incredibili palle perse negli ultimi 2 minuti ci fa subire un parziale di 12 punti che regala agli Eagles il + 5 all’intervallo.
Per i nostri finisce qui, al rientro la distrazione la fa ancora da padrona e continua altalena tra grandi giocate e ingenuità. La partita si fa fisica, anche troppo forse, e non riusciamo ad avvicinarsi al Conegliano che aspetta i nostri errori e vola in contropiede. Ultimo quarto diventa una battaglia che il giovane arbitro non riesce a gestire, colpa forse del troppo nervosismo sulla nostra panchina. Il risultato è pesante sul numeri ma non sul gioco, quindi si esce a testa alta.
Venerdì altra gara in trasferta e si riparte alla ricerca di una vittoria scaccia crisi.

BASKET LAB U20 – RUCKER SANVE (70-67)

Basket Lab: Boschiero, Tosi 22, Serafin, Vanzin 7, Ferracin 1, Fontana 7, Dalla Costa 21, Morgan 9, Trinca, Antiga 3. Allenatori De Bortoli/Frasetto

Rucker: Zanardo M., Zanardo Fr., Adreetta 9, Chinellato 22, Pavan 5, Dal Bianco, Sergi 18, Marton 5, Zanardo Fi., Derbolò 8, Santin. Allenatore Mazzero.

 

Inizia positivamente il 2018 per i ragazzi dell’Under 20, dopo aver finito il 2017 in modo obbrobrioso, vincendo la prima partita dell’anno contro una delle migliori squadre del campionato.

Ormai abituati alle situazioni di emergenza i nostri ragazzi si vedevano iniziare con 10 persone a referto (sempre grazie alla presenza del buon Trinca Giovanni che ci supporta in tutte le partite) e con Morgan a regime rallentato visto il rientro dall’infortunio natalizio dovuto alla sua nuova attività di boscaiolo pazzo che lo ha provato a livello fisico.

La partita sostanzialmente è corsa per tutto il tempo sui binari della parità (12-11 per gli avversari il primo quarto, 22-20 per i beniamini di casa il secondo, 14-12 per loro ancora il terzo e infine 25-21 per i ragazzi di Valdo l’ultimo e decisivo periodo di gioco).

Le difese non l’hanno fatta da padrona come invece accaduto in altri match, il punteggio relativamente alto lo testimonia, e questo tipo di gioco ha avvantaggiato giocatori offensivi come Dalla Costa e Tosi che hanno realizzato 43 punti assieme dei 67 realizzati.

Pur non essendo le difese le padrone del gioco il break decisivo è avvenuto grazie all’innalzamento della attenzione difensiva nell’ultimo e decisivo periodo che ha fatto recuperare dei fondamentali palloni tramutati poi in importanti canestri.

Numerose le note positive dal aver segnato più di 70 punti contro una difesa a zona schierata per molto tempo in campo, alla capacità di non mollare come in altre partite nel famoso terzo tempo al rientro dell’intervallo, all’aver visto finalmente dominare in mezzo all’area i nostri lunghi.

Da segnalare anche il rientro, dopo tre mesi dall’infortunio, di Fontana giocatore importante sia per il gioco che per lo spogliatoio e la presenza in campo di due coach quasi identici che a volte scambiano per fratelli,  amici in campo e fuori al punto tale da scambiarsi il pennarello della partita.

Positiva comunque la prestazione di tutti in campo e fuori.

Unica nota negativa (ma non esagerata) le troppe proteste del pubblico di entrambi schieramenti nei confronti di un arbitraggio che non aveva nulla per cui essere rimproverato.

Ora ci aspetta la trasferta più lunga del campionato (in quel di Eraclea lunedì sera) che terminerà il girone di andata.

Alla prossima in casa.

U13 VALDOBBIADENE vs THE TEAM RIESE & FELTRESE BASKET

The Team Riese – U13 Valdobbiadene 17-48
Valdobbiadene: Saretta 2, Scappinello, Franco, Follador 8, Trinca 14, Fabris 9, Miotto, Montefusco 6, Ghizzo, Gallina 9.

U13 Valdobbiadene – Feltrese basket 80-36
Valdobbiadene: Saretta 10, Scapinello, Dalla Longa, Follador 18, Fabris 15, Miotto 2, Montefusco 9, Prosdocimo 4, Ghizzo 8, Gallina 12.

Quinta vittoria per l’under 13 di Valdobbiadene, si chiude il girone di andata prima della pausa natalizia con 5 vinte e 3 perse, un ottimo terzo posto che andrà difeso nella seconda parte della stagione e, perché no, migliorando ancora, magari qualche sorpresa può arrivare.
Gara in andamento costante quella di sabato che, anche se in soli 10 giocatori, grazie al contributo di tutti, ci ha portato già a metà partita in netto vantaggio.
Ora si continua con gli allenamenti previsti fino ad epifania e con la voglia di allenarsi per migliorare ancora puntando a giocare alla pari con chi sta sopra di noi.
Chi ben comincia…….non si deve accontentare!

MOTTA – BASKET LAB U18 (59-44)

Per la seconda volta il nostro attacco si ferma a 44 e per la seconda volta arriva una sconfitta.
 
Inizio disastroso con 6 palle perse consecutive che però non vengono sfruttate dai padroni di casa che non vanno oltre al + 6.  Motta in difesa chiude bene area e nonostante una buona circolazione di palla e scelte buone di tiro i nostri canestri non arrivano. 
I palloni cadono sempre in mano del Motta che ha un energia diversa che produce secondi tiri utili e inerzia per gestire la gara. 
La nostra reazione tarda ad arrivare e nemmeno il cambio di difesa porta frutti. La panchina porta maggior intensità difensiva e grinta ma l’attacco rimane sterile e iniziamo a forzare. 
Alla fine Motta chiude sul +15 e non ci resta che tornare a casa con autostima sotto le scarpe.
 
Per dimostrare che siamo in grado di giocarcela con tutti serve maggior umiltà in campo e fuori e recuperare un pò di  smalto durante la pausa di Natale.
Buone Feste da parte degli U18