VALDOBBIADENE – ALFIERE BASKET LAB (53-51) – PROMOZIONE MASCHILE

Progressivo 16-14, 23-24, 40-41
ARBITRI: Reato e Battistin

VALDOBBIADENE: Galiazzo ne, Stramare, Rossetto 11, Tosi, Caponnetto 19, Mazzocato (K) 2, Fontana,
Santos 5, Prosdocimo 4, Castellan 3, Buziol 9. All.re Binotto F. , vice all.re Stramare.
TL: 12/24 T2: 16/43 T3: 3/8. Falli fatti 20; antisportivo: Caponnetto.

ALFIERE BASKET: Caveagna 7, Gobbo 8, fasan 3, Geronazzo, Bisol (K) 4, Tonello, Bressan 17, Noal, De
Marchi 12. All.re Pompeo.
TL: 10/12 T2: 13/34 T3: 5/18. Falli fatti 20; antisportivo: Gobbo; tecnico: Caveagna (2).

Nell’esordio casalingo Valdobbiadene fatica più del previsto per avere la meglio sulla compagine “cugina”
dell’Alfiere, formata per buona parte dai giovani che lo scorso anno componevano la squadra di Caerano ed
allenata da una vecchia conoscenza della nostra società, Francesco Pompeo.
Nonostante coach Binotto avesse previsto una partita ostica, i portacolori di casa non mettono in campo la
grinta sufficiente per far pendere l’ago della bilancia dalla propria parte, con alcuni elementi della rosa che
sembrano avere solamente le sembianze dei giocatori che avevano giocato e ben figurato nel turno
precedente a Belluno. L’attacco gira a rilento e le conclusioni dall’arco non vanno a segno, così l’Alfiere ha
buon gioco a trincerarsi nell’area rendendola un fortino difficilmente espugnabile, prova ne è il fatto che
nel secondo quarto ci servono quasi 6 minuti per realizzare il primo canestro dal campo (la prima tripla
messa a segno da Caponnetto). A metà gara il parziale è 23 a 24, mentre le nostre statistiche da 3 recitano
un 1 su 10, contro il 4/14 avversario.
Nella ripresa le cose non iniziano meglio. Bressan catalizza il gioco offensivo degli ospiti segnando 10 punti
(con un 4 su 4 ai liberi), lasciando i nostri difensori al palo ogni volta che tentano un raddoppio o un cambio
difensivo per contenerlo, mentre Caveagna ne piazza 5 sul finale del quarto. Fortunatamente per noi un
Caponnetto ispirato riesce a fare meglio, centrando 5 delle 6 conclusioni tentate per un totale di 11 punti e
facendoci rimanere in scia agli ospiti. Nell’ultima frazione continuiamo ad inseguire, trovando lo spunto per
sopravanzare gli avversari grazie ad una tripla di Santos. La tensione è palpabile, un paio di tecnici a
distanza di qualche minuto l’uno dall’altro tolgono dalla gara Caveagna, uno dei protagonisti fino ad allora.
Ci affidiamo a Caponnetto che manda a segno i liberi che ci fanno respirare ma che, a sua volta, si vede
sanzionare con un fallo antisportivo un fischio sulla metacampo. Sui liberi che seguono De Marchi fa 1 su 2,
così come il nostro capitano sul fronte opposto e ci porta così nuovamente sopra di 2 punti quando rimane
una manciata di secondi per un’ultima azione. La conclusione ospite non va a segno e ci consegna una
vittoria che sarebbe potuta benissimo essere dei ragazzi di Coach Pompeo.
Appuntamento a tutti quelli che volessero seguirci a sabato 14/10 ore 20:00 a Ponte Della Priula.