PRIULA BASKET 88 – VALDOBBIADENE (47-50)

Progressivo 10-12, 26-27, 34-37

ARBITRI: D’Orazio e Zangrando

VALDOBBIADENE: Galiazzo 2, Rossetto 15, Tosi 14, Caponnetto 8, Feltrin 7, Mazzocato (K), Vanzin 1,
Santos, Buziol 2, Prosdocimo 1, Castellan ne. All.re Binotto F. , vice all.re Stramare.
TL: 6/10 T2: 13/40 T3: 6/19. Falli fatti 20; Tecnico: Buziol; Antisportivo: Galiazzo.

PRIULA BASKET 88: De Faveri 5, Veneziano, Pisani 2, Bortoluzzi 2, Bottarel 5. Gramigna, Collotto, Zanella 4,
Dal Bianco, Chinellato 10, Dalla Colletta 9, Doimo 10. All.re Mazzero, vice all.re Lessi.
TL: 12/18 T2: 13/32 T3: 3/15. Falli fatti 15; antisportivo: Bortoluzzi.

 

Terzo turno di campionato in casa della giovane formazione guidata da Coach Mazzero, che ancora non ha
portato a casa un referto rosa ed è verosimilmente smaniosa di farlo tra le mura amiche cercando di bissare
il successo della stagione precedente. Sono però presenti solamente 6 dei dodici protagonisti dello scorsa
stagione, mentre dalla nostra possiamo contare sul rientro di Feltrin e Vanzin.
L’avvio è stentato su ambedue i lati del campo e perdiamo già dopo 2 minuti Feltrin che deve abbandonare
il campo per un colpo fortuito al labbro. Nonostante una buona circolazione di palla che ci permette di
trovare delle conclusioni non forzate, non infiliamo l’anello e la prima frazione si conclude in sostanziale
parità (Valdobbiadene con 10 falli commessi, 5/8 ai liberi, 8/21 da 2 e 2/9 da 3; Priula con 11 falli commessi,
6/8 ai liberi, 7/16 da 2, 2/9 da 3).
Dopo la pausa lunga la situazione non migliora, da entrambi i lati le difese prevalgono sugli attacchi;
Capitan Mazzocato profetizza un finale di gara con la vincitrice a 50 o 52 punti e la sconfitta ad un tiro di
distanza (#ipsedixit). Negli ultimi 10 minuti un paio di conclusioni dall’arco di Tosi e Caponnetto ci
permettono di incrementare il margine, che gli inseguitori sono abili a colmare dalla lunetta. All’ultimo giro
di lancette su un’insistita azione d’attacco dei nostri portacolori che recuperano rimbalzo offensivo dopo
due conclusioni consecutive sbagliate, Rossetto con un jumper dai 6 metri prova a far scorrere i titoli di
coda sulla partita, ma De Faveri riesce a liberarsi della marcatura e con una conclusione da sotto impatta
sul 47 pari. Ci resta un’ultima azione per evitare l’overtime e Caponnetto insacca da tre lasciando solo 8
centesimi sul cronometro. Con i timeout esauriti Priula deve riprendere il gioco da fondocampo, la
conclusione scagliata da 8 metri non centra il bersaglio e noi prolunghiamo la serie positiva.
Il prossimo weekend dovremo affrontare un’estenuante sfida con il turno di riposo, speriamo di avere la
meglio e non portare a casa il referto giallo.