A.M. LA TORRE – VALDOBBIADENE (63-72)

Progressivo 14-17, 27-41, 47-70, 63-72
ARBITRI: Reatto e Stabile.

VALDOBBIADENE: Rossetto 16, Tosi 15, Caponnetto 6, Feltrin 6, Mazzocato (K), Buziol 6, Pieri 3, Santos 11, Prosdocimo 2, Rizzardo 7. All.re Binotto F. , vice all.re Stramare S.
TL: 17/23 T2: 20/39 T3: 5/13.

A.M. LA TORRE: Bernardi 13, Callegari, Gasparini (K), Alessi 10, Mazzocco, Turcato, Rebellato 8, Lello 20, Garatti, Dalla Stella, Riva 10, Mangolini 2. Usciti 5 falli: Lello.
TL: 11/16 T2: 17/32 T3: 6/18. Antisportivo: Alessi.

La fresca sconfitta tra le mura amiche contro San Vendemmiano brucia ancora, come brucia per gli avversari la sconfitta che Annia ha loro inflitto nel precedente turno, sconfitta che ha interrotto una striscia di 8 risultati utili consecutivi che ha permesso alla squadra di Coach Gasparini di portarsi nella zona alta della classifica a ridosso della terza posizione. I due punti in palio permetterebbero ai padroni di casa di agganciare temporaneamente noi, Annia e San Vendemmiano in terza posizione.

Lello e Bernardi piazzano nel primo minuto un 5 a 0, ma i nostri sono bravi a non scomporsi e a trovare punti dalla linea verde del quintetto –  Rossetto, Buziol, Santos – autori di 15 dei 17 punti della prima frazione. Nella secondo quarto spostiamo l’inerzia della gara dalla nostra parte grazie ad un ispiratissimo Tosi che segna 12 punti, frutto di due penetrazioni che spaccano la difesa dei padroni di casa, due triple ed un viaggio in lunetta; altri 12 tasselli per completare il mosaico li mettono i senatori Caponnetto, Pieri e Rizzardo. Rientriamo dall’intervallo e subito dobbiamo fare i conti con un parziale di 4 a 0 a cui rispondono Rossetto e Santos, ma un paio di disattenzioni difensive vengono punite dalle triple di Alessi e Bernardi. Il tifo di casa si fa sentire e spinge sull’acceleratore dei loro portacolori che trovano punti da 5 diversi giocatori ed alzando la pressione difensiva si riportano sotto. Una tripla di Rossetto smorza la loro foga e grazie ad un 6 su 7 dalla lunetta e una paio di canestri dalla media di Caponnetto e Feltrin riusciamo a mettere una toppa su una prestazione difensiva poco efficace. L’ultimo quarto prosegue sulla falsariga del terzo, Lello e compagni attaccano a testa bassa e non mollano la presa, rischiamo molto su un paio di conclusioni risputate dal ferro e che, se centrate, avrebbero riaperto la gara. Fortunatamente per noi non è andata così, lo sforzo offensivo della squadra di casa si fa sentire in difesa e riusciamo a preservare il gruzzolo di punti accantonato grazie qualche contropiede ed un 66% dalla lunetta.

La nostra vittoria estromette AMLT dal terzo posto, che attualmente è occupato a quota 28 punti da San Vendemiano – vincente di misura tra le mura amiche con Casier. Noi siamo appaiati a loro in classifica ma gli scontri diretti non ci premiano ed occupiamo la quarta piazza mentre Annia, sconfitta da Nervesa, si colloca al quinto posto.

L’ultimo turno di campionato dovremmo scontrarci con Vedelago, che cercherà di strapparci la vittoria per agganciare l’ottavo posto – ultimo piazzamento utile per i playoff – che Valbelluna ha sottratto loro nello scontro diretto di questa giornata. La nostra vittoria e la contemporanea sconfitta di SanVe a Ponte Della Priula ci garantirebbero la terza piazza in griglia playoff e Sanve, qualora Annia vincesse a Ponte Di Piave, potrebbe ritrovarsi in quinta posizione. Una vittoria di Annia, con le contemporanee sconfitta nostra e di SanVe, ci vedrebbe a quota 28 con la differenza canestri negli scontri diretti a definire il piazzamento dal terzo al quinto posto. C’è di che farsi venire un bel mal di testa, e come nella scorsa stagione ci troviamo a dipendere da altri per definire la nostra posizione finale in classifica; non ci resta che giocare e poi faremo i conti per vedere chi ci attenderà per la seconda fase della stagione.

#grigliaplayoff #terzo #quarto #finoallafine #girone